Pay per Click

Adword btn1
Facebook
Advertising 
 vu to
vu to 
vu to
space

Blog News

Ottimizzazione btn1
Social Marketing
News
 vu to
 vu to
 vu to
space

Facebook sfida Google

Valutazione attuale:  / 1

La guerra tra i due colossi è solo all’inizio e già promette di dar vita ad un’accesa ed agguerrita sfida all’ultimo click. La notizia è di pochi giorni e tutto sembra procedere con estrema velocità, Mark Zuckerberg, infatti, direttamente da San Francisco e durante il TechCrunch, ha annunciato in diretta di voler ampliare le potenzialità di Facebook che si trasformerà, ben presto, in un motore di ricerca.

La notizia ha portato clamore soprattutto in borsa, dove, sembra, che le quotazioni si sono rialzate rapidamente. Un vero scossone per Google, che in tutti questi anni ha mantenuto incontrastato il suo dominio come principale Motore di Ricerca in Europa e America e che per il momento non ha risposto alle affermazioni di Zuckerberg.

L’idea del motore di ricerca è giunta dagli stessi utenti Facebook – spiega Mark – che proprio attraverso la piattaforma del Social Network ogni giorno effettuano oltre un miliardo di ricerche. Facebook può vantare un database molto prezioso legato alle informazioni personali degli internauti registrati, che diventerà la base di partenza per lo sviluppo del nuovo motore di ricerca.

La ricerca, infatti, sarà filtrata in base alle preferenze degli utenti, al loro paese di provenienza, all’età, al sesso, alla religione, alla situazione sentimentale proprio per evitare che chi compie la ricerca debba poi filtrare l’elenco dei risultati, come ora avviene su Google.

Una sfida davvero da non perdere..

.

Blog
separatore
  • Il famoso Social Network si presenta agli utenti con un nuovo restyling e lo annuncia sul suo blog ufficiale, dove proprio ieri è stata pubblicata la notizia secondo la quale tutti i profili di Twitter avranno un radicale cambiamento in termini di grafica, proprio per rendere ancora più sensazionale la propria esperienza su internet.

    Potrai caricare una nuova foto dal tuo smartphone, con le applicazioni iPhone, Android e iPad, e far si che la stessa immagine venga visualizzata ogni volta che altri utenti entreranno nel tuo profilo o su queste applicazioni. Potrai esprimere te stesso in qualunque momento e in ogni luogo semplicemente caricando la foto, che apparirà sopra i Tweets.

    Le foto diventano le vere protagoniste di Twitter, che ha voluto ampliare le potenzialità delle gallery e il legame con il mondo mobile, quasi con l’intento di allinearsi al più noto Facebook. Le immagini permetteranno agli altri di conoscerti meglio e di entrare nella tua sfera social.

    E mentre le foto del profilo permetteranno di farti riconoscere su iPhone, IPade e Android, avrai a disposizione un’altra foto   - un’immagine di sfondo – su twitter.com per rendere ancora più accattivante il tuo profilo.

    .
  • La guerra tra i due colossi è solo all’inizio e già promette di dar vita ad un’accesa ed agguerrita sfida all’ultimo click. La notizia è di pochi giorni e tutto sembra procedere con estrema velocità, Mark Zuckerberg, infatti, direttamente da San Francisco e durante il TechCrunch, ha annunciato in diretta di voler ampliare le potenzialità di Facebook che si trasformerà, ben presto, in un motore di ricerca.

    La notizia ha portato clamore soprattutto in borsa, dove, sembra, che le quotazioni si sono rialzate rapidamente. Un vero scossone per Google, che in tutti questi anni ha mantenuto incontrastato il suo dominio come principale Motore di Ricerca in Europa e America e che per il momento non ha risposto alle affermazioni di Zuckerberg.

    L’idea del motore di ricerca è giunta dagli stessi utenti Facebook – spiega Mark – che proprio attraverso la piattaforma del Social Network ogni giorno effettuano oltre un miliardo di ricerche. Facebook può vantare un database molto prezioso legato alle informazioni personali degli internauti registrati, che diventerà la base di partenza per lo sviluppo del nuovo motore di ricerca.

    La ricerca, infatti, sarà filtrata in base alle preferenze degli utenti, al loro paese di provenienza, all’età, al sesso, alla religione, alla situazione sentimentale proprio per evitare che chi compie la ricerca debba poi filtrare l’elenco dei risultati, come ora avviene su Google.

    Una sfida davvero da non perdere..

    .
  •  

    google-penguin-update.jpg_w630

    Già lo scorso anno Google Panda aveva destato preoccupazione tra gli addetti ai lavori, l’algoritmo, infatti, andava a penalizzare quei siti scarsamente posizionati e non in linea con le esigenze dei fruitori.

    E quest’anno arriva Penguin che, in pochi giorni, ha oscurato e messo in crisi milioni di siti. Il nuovo algoritmo di Mountain View, uscito solo a fine aprile, ha suscitato non poche polemiche, soprattutto per aver scatenato un’accesa caccia ai siti web troppo posizionati, ovvero a tutti quei siti che tendono a forzare, in modo spropositato, le normali regole Seo, attraverso abili trucchetti poco in linea, però, con ciò che Google intende per posizionamento.

    .Leggi tutto...
  • music share
    Facebook
    non smette mai di stupire i propri followers e questa volta lo fa con una nuova applicazione chiamata Music Share creata per condividere musica restando all’interno della piattaforma del social network. Per adesso è solo una sperimentazione destinata agli utenti più fortunati, che potranno testare il nuovo prodotto di Facebook semplicemente cliccando, dalla propria bacheca, Music Share.

    Tutto sarà più semplice e non si dovrà uscire da Facebook, la novità è proprio questa. Music Share, infatti, permetterà di restare in contatto con i nostri amici e di condividere con loro i brani musicali che più piacciono attraverso Spotify, senza dover più aprire nuove finestre di ricerca e senza dover per forza andare su YouTube per ricercare quel motivetto che ci piace tanto.

    .Leggi tutto...

                                                                                                                                                       
sep 
 Seguici Su:spece1

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione su questo sito accetti l'utilizzo dei cookies. Per sapere di più sui nostri cookies e come li utilizziamo leggi la nostra privacy policy.

  
Zara presenta barbour pas cher la collezione abbigliamento per lautunno inverno 2016 2017 e le fashion addicted sono gi in fermento! Il brand spagnolo, nato nel 1975, continua a mietere successi e a far innamorare le amanti della moda contemporanea, anche grazie ai prezzi accessibili. Con 2000 store nel mondo,barbour paris pas cher in ben 88 Paesi diversi, Zara diventato il brand di tendenza nel target di et 18-40, grazie ai capi facili da abbinare e sempre nuovi. Scopriamo nel dettagli questa nuova barbour paris pas cher collezione Zara! ABBIGLIAMENTO ZARA,barbour paris pas cher NUOVA COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO La collezionehogan outlet online per la stagione fredda 2017 rispetta i trend della stagione, come il ritorno al gusto vintage anni 60 e 70, i colori chiari presenti, soprattutto quelli legati ai toni neutri del marrone, non mancano i capi in denim hogan outlet onlinen i minidress da indossare con calze e leggings. hogan outlet onlineTanti anche i pantaloni culotte e le gonne, sia corte che lunghe. Iniziamo con i trench,hogan outlet la giacca tipica dellautunno. La troviamo in denim, con bottonizapatillas new balance e tasche ampie e nella versione classica beige,zapatillas new balance con la scritta awesome new balance outlet onlinesulla schiena. Questultimo modello lungo, new balance outlet onlinecon bottoni e colletto chemisier. Le scarpe suola rossa sono famose in tutto il mondo, desiderate da milioni di donne e amate da quando sono state lanciate sul mercato. Chi ha ideato le scarpe con lazapatillas new balance suola rossa? Come sono nate? Cosa hanno di cos speciale? Vi presentiamo tutto quello che una appassionata di moda dovrebbe sapere, con curiosit interessanti e replique montredettagli utili sui prezzi e sui modelli che sono conosciuti a livello internazionale CHI HA CREATO LE SCARPE CON LA SUOLA ROSSA? Il loro nome arriva proprio dallideatore, Christian Louboutin. Gli stilisti sono replique montre pas cher degli artisti e, come in ogni campo culturale che si rispetti, ci sono quelli replique montre pas cherche si fanno notare per le stravaganze e altri che replique montre pas cheremergono solo grazie al talento, allintuizione giusta al momento giusto. Christian Louboutin, classe 64,replique montre parigino, appartiene di certo alla seconda categoria. Stilista francese di calzature, gi a 16 anni cerca di vendere i suoi disegni alle scuole di ballo e ai locali di danza pi fhogan outlet onlineamosi. Approda al Folies Bergres a 17 anni, preso sotto lala protettrice delle ballerine, che per non potevano commissionargli le scarpe disegnate per mancanza di fondi. Finisce per incollare paillettes ai loro abiti e a leggere le lettere damore dei fans. Hogan ci presenta in anteprima la collezione di calzature autunno inverno 2016 2017. La nuova linea di scarpe Hogan celebra il comfort che cihogan outlet online accompagna con stile in ogni momento della giornata. gi arrivata la nuova collezione di calzature Hogan inverno 2017, una linea di carattere, forte e decisa, che conquister tutte le amanti delle calzaturehogan outlet online sporty chic e delle intramontabili Interactive, il modello di punta che negli anni finito ai piedi di tutti. Ma non perdiamoci troppo in chiacchiere e hogan outlet onlinescopriamo insieme la nuova linea di scarpe invernali Hogan. HOGAN SCARPE, NUOVA COLLEZIONE La nostra piccola incursione tra le calzature della nuova collezione del brand non poteva non cominciare proprio dalle scarpe pi comode e amate da chihogan outlet online almeno durante il tempo libero non intende rinunciare al comfort di una scarpa sportiva. In suede con finitura effetto metallizzato, con piccola zeppa interna e maxi suola ultraleggera, queste sneaker, disponibili in una vasta gamma di sfumature tra cui il bordeaux e loro, sono letteralmente il massimo in termini di stile e comfort (prezzo 320). In alternativa, se vi piacciono i lustrini, allora non potrete fare assolutamente a meno di provare la versione in pelle metal con inserti glitter, che strutturalmente ha le stesse caratteristiche del modello precedente (costo 298). Troppo particolari? Nessun problema, hogan outlet onlineper voi Hogan ha pensato a una serie di calzature dalle finiture pi sobrie e semplici, in pelle con inserti in suede e H laterale a contrasto: in foto in bianco e in grigio ( 310).